Successo garantito per l'artigiano
Giambattista Montanari (Pastry Chef Corman Italia)
Novità
25.02.2022

Giambattista Montanari (Pastry Chef Corman Italia)

Intervista a Giambattista Montanari (Pastry Chef Corman Italia) in seguito all'alluvione di luglio 2021.

 

Qual è stato l’aspetto più difficile del suo lavoro durante la crisi?

I nostri clienti sono altamente fidelizzati nell’utilizzo dei nostri burri. La grande sfida è stata aiutarli a trovare delle soluzioni adatte alle loro realtà, perché potessero procedere con le loro produzioni. Il Burro da Laminazione Corman garantisce facilità di lavorazione, garanzia della riuscita e di un risultato di qualità. Molti clienti si sono trovati in grandi difficoltà nel lavorare altri burri da laminazione e/o non erano soddisfatti del risultato finito (in termini di sfogliatura, gusto e in generale delle performance del prodotto finito). La mancanza del burro Corman ha rafforzato ulteriormente la consapevolezza di come questo continui ad essere il burro di riferimento, superiore rispetto alla concorrenza. 

 

Qual è l’aspetto che apprezzi maggiormente del ritorno del burro Corman?

Il burro Corman è unico: il fatto di poter nuovamente lavorare con il nostro burro altamente affidabile e performante. Noi professionisti abbiamo patito la mancanza del burro Corman, riscontrando molti limiti nelle produzioni. Corman – inoltre - è l’unica azienda che garantisce una varietà di referenze di burro, che soddisfano tutte le esigenze di lavorazione – tipo di applicazione, livello di professionalità, temperature e strumenti di lavoro, personalizzazione e sviluppo ricette.

 

Come pensi sia importante reagire in una situazione come quella che avete dovuto affrontare e perché? 

È fondamentale rimanere calmi e gestire l’emergenza con razionalità e consapevolezza. Sono fiero della mia azienda, del nostro management e di tutti i colleghi che stanno contribuendo alla ripartenza. Direi che è eccezionale quanto è stato fatto – dalla pronta reazione del Direttore Generale dello stabilimento Corman, che ha saputo gestire con prontezza la situazione di pericolo, al ripristino del sito produttivo in tempi brevi, ponendo sempre la massima attenzione nel raggiungere il massimo risultato e gli elevati standard qualitativi Corman.

 

Che cosa avete imparato da questa situazione? Che cosa consiglieresti ad un artigiano che dovesse affrontare una situazione così drammatica?

Mai perdersi d’animo, rimanere obiettivi, razionali e positivi. In una situazione del genere è fondamentale organizzazione e pianificazione. Le difficoltà possono abbatterti, ma ancora più spesso ti rendono più forte e ti danno grandi stimoli per andare avanti, meglio di prima.